CHIANTI DOCG 2011

con uve da agricoltura biologica

Vigneti di origine: : S.Pietro (60%), Cantine (25%), Patrignoncello (15%)
Vitigni: sangiovese 90%; colorino 5%; malvasia nera 5%
Tipo di terreno: limoso argilloso
Anni di impianto 1973 Cantine, S.Pietro; 2003 Patrignoncello; 2005 S.Pietro nuova
Sesti di impianto: 3 m x 1,2 m (Cantine, S.Pietro), 2,5m x 0,8m (S.Pietro nuova, Patrignoncello)
Esposizione: Sud, Sud Ovest
Potatura: cordone speronato e guyot toscano

Dati della vendemmia 2011
Produzione di uva per ettaro: 64 quintali
Produzione di uva per ceppo: 1,66 kg
Vendemmia manuale e selettiva. Circa la metà delle uve viene dalla seconda vendemmia, effettuata 15/20 giorni dopo il primo passaggio. L’uva, pigiata e diraspata, ha avuto una macerazione sulle bucce di circa 17 giorni

Dati analitici del mosto
Zuccheri:229 g/l
Acidità: 6,9 g/l
Il vino ha completato spontaneamente la fermentazione malolattica subito dopo quella alcolica. E’ maturato per 18 mesi in vasche di cemento vetrificato. Il 60% del vino – i sangiovesi più complessi ed il colorino –è maturato per 6/12 mesi in botti di rovere francese. L’affinamento in bottiglia è di almeno 3 mesi

Dati analitici del vino finito
Alcol: 14,45% vol
Zuccheri residui: 0,1 g/l
Acidità totale: 4,71 g/l
pH 3,8
Estratto secco: 31,0 g/l
Quantità di bottiglie: 15.000 da 0,75 l

torna alla lista dei vini